Home CalcioCalcio a 5 Una grande FFCagliari maschile espugna 4-3 il parquet del Crema

Una grande FFCagliari maschile espugna 4-3 il parquet del Crema

by Redazione

Una gara per cuori forti e dalle mille occasioni. Un match sofferto ma ben giocato e l’ennesima prova di maturità dei ragazzi di Podda

Una gara per cuori forti e dalle mille occasioni. Un match sofferto ma ben giocato e l’ennesima prova di maturità della FF Cagliari. La quarta gara di ritorno del campionato di serie B, tra Videoton Crema e la FFC, è un concentrato di emozioni e il 4-3 finale con il quale i rossoblu espugnano il palazzetto Donati, oltre ai tre punti, porta ancora nuove conferme per un gruppo che sa vincere e soffrire. E proprio dai momenti di difficoltà la FFC riesce a tirare fuori il meglio del suo gruppo. Dopo un primo tempo “tra i più belli della stagione per atteggiamento, per la qualità del gioco sul fronte tattico e tecnico”, per usare le parole di mister Diego Podda, e dopo la tripletta di Serpa, il match sembrava segnato. Ma un infortunio di Salamone, l’ennesima tegola della stagione rossoblu, e la rete dei padroni di casa (3-1) rimettono tutto in discussione. Perché nella ripresa, nonostante l’ulteriore allungo rossoblu con Alan (4-1), Crema trova lo slancio per avvicinarsi ancora, prima con il 4-2, e poi con un rigore dubbio per il 4-3. Ma, come detto, i rossoblu sanno soffrire nelle difficoltà e mettono in campo i dettami dei tecnici rossoblu anche di fronte a situazioni tattiche complicate, come in occasione del portiere di movimento Crema e con i rossoblu alle prese con la coperta corta in panchina. Alla fine il 4-3 non si sblocca più e arrivano altri punti fondamentali per mantenere intatta la prima posizione e continuare la corsa in campionato. Una gara che lascia soddisfatto il tecnico FFC, Diego Podda.
“È stata una partita sofferta ma l’abbiamo portata a casa grazie a una delle nostre migliori prestazioni in stagione – dice dopo il fischio finale – siamo molto soddisfatti della gara e soprattutto di un primo tempo da 10 in pagella, grazie a una prestazione di grande qualità tattica e tecnica e grazie all’atteggiamento giusto – aggiunge Podda – peccato per l’ennesimo infortunio che ci ha complicato le cose e sul finale eravamo anche stanchi con poche opzioni dalla panchina. Comunque i ragazzi sono stati bravi a soffrire nell’evolversi della partita e a non perdere la concentrazione – sottolinea – sapevamo delle difficoltà e che sarebbe stato necessario dover fare una delle migliori prestazioni e lo abbiamo fatto”. Adesso si guarda avanti. “È un periodo che tra infortuni e squalifiche non è molto fortunato, ma andiamo avanti consapevoli della nostra forza e del cammino che dobbiamo fare – conclude Podda – ora recuperiamo le forze che mercoledì ci sarà già un’importante e complicata gara di coppa Italia”.

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More