Home Pallavolo Trento è spaziale, l’Hermaea Olbia cede in casa 3-1

Trento è spaziale, l’Hermaea Olbia cede in casa 3-1

by Redazione

Inizia con una sconfitta il cammino delle galluresi nella Poule Promozione della A2 al termine di una gara giocata bene

Troppa Trento per l’Hermaea. Inizia con una sconfitta, pur onorevolissima, il cammino delle biancoblu nella Poule Promozione del campionato di Serie A2. La Delta Informatica espugna, infatti, il PalAltoGusto per 3-1 e rilancia le proprie quotazioni nelle zone altissime della graduatoria. Nulla da fare invece per le galluresi, che si tengono strette la bella reazione del terzo set, vinto in maniera sorprendente sul 25-20.  L’avvio di Trento è devastante: Piani, ben spalleggiata dall’ex Giulia Melli, colpisce a ripetizione un’Hermaea piuttosto timida nell’approccio e chiude a tempo di record i giochi del primo set (12-25). Giandomenico prova ad apportare qualche correttivo spostando Fiore in banda con Emmel da opposto, ma non riesce in alcun modo a scalfire la supremazia della squadra di Bertini, largamente vittoriosa anche nella seconda frazione sul 13-25. Le cose cambiano radicalmente nel terzo set, con l’Hermaea che si scrolla di dosso la tensione e regala sprazzi di bel gioco. Le ragazze di Giandomenico ottengono presto la testa nel punteggio e non la mollano più, aggiudicandosi la vittoria del game sul 25-20 tra gli applausi del numeroso pubblico del PalAltoGusto. Barazza e compagne si caricano e si esprimono bene anche nella quarta frazione. Trento, però, reagisce da grande squadra, e grazie alle imperiose giocate di Piani riprende le redini del match. È proprio la giocatrice ex Uyba, infatti, a firmare l’allungo trentino sul 12-20. Giandomenico, a questo punto, dà spazio alla panchina inserendo Moltrasio e Filacchioni, e le cose migliorano, con la schiacciatrice romana che firma il -5 (15-20) portando Bertini a chiamare il timeout. Al rientro in campo la Delta Informatica non sbaglia più e piazza l’affondo decisivo: Melli conquista la palla match, sfruttata al primo tentativo con un muro vincente che vale il definitivo 18-25.

“Trento è partita con due set spaziali – commenta il presidente Gianni Sarti – sono andate fortissimo in battuta, mentre noi facevamo un’enorme fatica a ricostruire. Nel terzo e nel quarto set le cose sono migliorate parecchio, anche se alla fine sono emerse le inevitabili differenze di livello. La sconfitta non ci fa piacere, ma non facciamo nessun dramma. Possiamo ancora sognare i playoff”.

“Abbiamo perso contro una grande squadra – dice invece coach Giandomenico – nel terzo e nel quarto set si sono visti comunque dei segnali incoraggianti, ed è da lì che vogliamo ripartire. L’approccio iniziale? Non giocavamo da tre settimane – spiega – ci mancava il ritmo partita, mentre loro si sono espresse al limite della perfezione. Contro squadre così forti ogni errore si paga a caro prezzo”.

IL TABELLINO
GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Maruotti 11, Angelini 8, Bonciani, Fiore 11, Barazza 3, Emmel Roxo 15, Caforio (L), Filacchioni 1, Formaggio, Moltrasio. Non entrate: Poli, Fancello. All.: Giandomenico

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Piani 21, D’Odorico 13, Fondriest 11, Kosekova 2, Melli 14, Furlan 11, Moro (L), Barbolini, Berasi. Non entrate: Cosi, Giometti, Vianello. All.: Bertini.

PARZIALI: 12-25 in 21′,13-25 in 19′,25-20 in 24′ e 18-25 in 24′. Tot: 88′

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More