Home » Tennistavolo: vanno avanti gli stage giovanili regionali

Tennistavolo: vanno avanti gli stage giovanili regionali

by Redazione
Avanti nel nome della continuità dei programmi: nel primo mese del nuovo anno sono stati pianificati due appuntamenti rivolti come sempre alle speranze del tennistavolo sardo
Non c’è mai un’adesione completa da parte dei convocati, ma il tecnico regionale Francesca Saiu e il suo staff di fedelissimi coltiva incessantemente l’ottimismo. Nel primo mese del nuovo anno sono stati pianificati due appuntamenti rivolti come sempre alle speranze del tennistavolo sardo, con un occhio di riguardo alle nuovissime generazioni: a breve rimpiazzeranno coloro che non sono più in età per le classiche manifestazioni nazionali organizzate dalla Fitet.
La palestra comunale di Muravera li ha già accolti lo scorso 10 gennaio, mentre il 31 sarà la volta anche di atlete e atleti più grandi.
“Il gruppo dei piccoli si sta impegnando tantissimo – esordisce Francesca Saiu – e a parte qualche assenza, che purtroppo incide negativamente nell’allestimento organizzativo programmato con abbondante anticipo, il resto dei prescelti non fanno mai mancare la loro presenza”.
Con lei i soliti aitanti collaboratori: a Nicola Pisanu, Michele Buccoli e al preparatore Marco Pintus, si è aggiunto il nuovo sparring Andrea Piras.
“Sono contentissima dell’atteggiamento assunto da Andrea – continua il tecnico regionale – perché lavora tanto e in quanto giocatore ha la giusta mentalità da infondere ai piccoli, con cui riesce ad instaurare da subito una perfetta sintonia. La mia impressione trova ulteriore fondamento nelle reazioni dei giovani che non hanno nascosto grande soddisfazione”.
Sull’andamento del primo stage annuale l’allenatrice traccia dei giudizi lusinghieri: “Tra i più piccini noto con piacere i progressi costanti mostrati sia nella parte fisica, sia in quella sul tavolo dai tesserati del TT Guspini Elena Kuznetsova e Francesco Desogus, nonostante abbiano avuto problemi di preparazione causati dalla chiusura del Palazzetto dello Sport guspinese per problemi pandemici”.
Passando ad una fascia d’età più alta troviamo Emanuele Cuboni e Francesca Seu che, militando nel Muravera, club allenato dalla stessa Francesca, sono monitorati quotidianamente. Con loro Eva Mattana della Muraverese che non delude le aspettative nonostante il tecnico regionale ammetta come la pausa natalizia le abbia fatto perdere un po’ di ritmo: “Ma ha dalla sua il vantaggio di essere molto sensibile alle correzioni che apprende in un baleno, concentrandosi molto nel metterle in pratica”.
E poi tante speranze si nutrono nella crescita agonistica di Letizia Pusceddu (Torrellas Capoterra), anche lei molto laboriosa.
Le attenzioni di Saiu sono sempre più rivolte alle leve nate tra il 2010 e il 2012, concentrate nei vivai di quattro club ben definiti: Torrellas Capoterra, Muraverese, TT Guspini e Tennistavolo Sassari. “Puntiamo su di loro facendoli lavorare con assiduità – conferma – soprattutto all’interno della loro società perché non si trovino impreparati nel caso in cui venissero convocati nelle classiche manifestazioni come Trofeo Transalpino o Coppa delle Regioni”.
A brevissimo cominciano i campionati nazionali e lo stage del 31 gennaio è un ulteriore tentativo per tenere soprattutto le ragazze “in grinta”.
“È anche un premio – conclude Saiu – rivolto a quei giocatori che hanno risposto con costanza alle nostre convocazioni”.
I prescelti per lo stage del 31 gennaio 2021: Alice Mattana, Eva Mattana (ASD Muraverese TT), Emanuele Cuboni, Aurora Piras, Francesca Seu, Sara Congiu (AD Muravera TT), Luca Broccia, Manuel Broccia, Nicolò Carta (TT. Guspini).
Fonte e foto: Ufficio stampa FITET

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More