Home Calcio Sardegna Arena: un’amichevole che sa di Campionato

Sardegna Arena: un’amichevole che sa di Campionato

by Redazione

Grande antipasto di Campionato tra Cagliari e Roma. Nel big match di Serie A finisce 2-2, all’iniziale vantaggio di Rog e Walukiewicz i giallorossi rispondono con Under e Mkhtaryan.

Prima mezz’ora molto fiacca con una Roma che si mostra decisamente più in palla, mentre i rossoblù appaiono abbastanza rinunciatari. Sulle corsie esterne e soprattutto in mezzo al campo la squadra di Di Francesco si è mostrata abbastanza perforabile, gli isolani dal canto loro, sfruttano le amnesie difensive avversarie siglando il doppio vantaggio a fine primo tempo dapprima con Rog e poi con il centrale difensivo polacco che su calcio d’angolo svetta su una difesa giallorossa praticamente immobile.

Nella ripresa i giallorossi rientrano in campo con un piglio decisamente diverso e in due minuti agguantano il pari grazie a grosse ingenuità difensive da parte dei rossoblù con un Faragò alquanto statico. Per circa trenta minuti si è visto un Cagliari abbastanza propositivo con una buona trama di gioco, sapendo che, nonostante ciò la strada è ancora lunga.

Tra i top del match troviamo senza ombra di dubbio Nandez, schierato in un ruolo inedito come esterno offensivo d’attacco nel 4-3-3 di Di Francesco, autentica vera certezza della squadra assieme al croato Rog.

Menzione particolare merita il centrale difensivo polacco, abbastanza attento nelle marcature. Tra i flop troviamo invece Klavan molto macchinoso e soprattutto lontano da una condizione accettabile. A questi si aggiunge Totò Oliva, buonissimo giocatore ma ancora in netto ritardo nello svolgere i compiti assegnati dal tecnico abruzzese. Il 19 settembre ripartirà il Campionato, il Cagliari è e resta ancora un cantiere apertissimo, sicuramente dovrà essere rinforzato il reparto difensivo ( arrivo imminente di Godin o meno ), serve certezza perché come tutti ben sappiamo una buona squadra per ottenere risultati deve imbastire necessariamente una buona retroguardia. Con gli arrivi ufficiali di Riccardo Sottil dalla Fiorentina e Zito Luvumbo dal Primeiro del Agosto il Cagliari da pedine importanti al tecnico, ma occorrerà capire come verranno impiegati, dato che anche l’utilizzo esterno di João Pedro ad oggi risulta un ruolo dispendioso e limitativo per l’attaccante stesso. Con il Sassuolo ( prima avversaria in Campionato ) sarà un test complicato, perché andremo a misurarci con una realtà consolidata da molti anni ,con un allenatore come Roberto De Zerbi, il quale fin dalle prime partite da ex tecnico del Benevento prima e Sassuolo tutt’oggi, ha letteralmente ingarbugliato la squadra rossoblù.

MARCO LOCCI

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More