Home Basket Sardara, Pozzecco e i tifosi si godono la miglior Dinamo

Sardara, Pozzecco e i tifosi si godono la miglior Dinamo

by Redazione

Le Final Eight di Coppa Italia in programma a Pesaro sono alle porte e la Dinamo ha già la certezza di giocare il primo turno contro Brindisi il 14 febbraio

È la Dinamo migliore di sempre soprattutto a livello internazionale. Mai undici vittorie in un girone eliminatorio nelle precedenti edizioni della BCL. Una volta di più la Sassari del basket ha dimostrato di esserci. Due sconfitte nelle ultime tre partite, tutte all’ultimo tiro, avrebbero potuto instillare nel gruppo qualche cattivo pensiero o comunque l’idea di dover inevitabilmente tirare il fiato. Quale miglior momento di farlo, anche inconscio, se non in una gara che per la classifica aveva poco da dire e con il passaggio del turno già in tasca? Invece ecco il pronto ritorno al successo (61-64),perdipiù in trasferta, sul parquet del Manresa che era invece aggrappato a quest’ultima gara del girone A per guadagnarsi gli ottavi della Basketball Champions League. La squadra del Poz, pure con qualche inevitabile passaggio a vuoto, ha voluto pervicacemente il successo e lo ha dimostrato soprattutto nella parte finale di garaquando ormai era certa l’impossibilità di guadagnarsi il primo posto (il Turk Telekom ha mantenuto la vetta con il successo a Strasburgo 89-90) ed il secondo sarebbe stato una certezza pure con la sconfitta. Ebbene, i giganti non si sono accontentati: hanno contenuto quando necessario le motivazioni  di Manresae quindi hanno difeso con le unghie e con i denti i tre punti nonostante l’ultimo possesso ancora una volta in mano agli spagnoli.Una vittoria che dimostra l’unità del gruppo ed una consistenza fisica anche in un periodo non tra i più brillanti di questa prima metà della stagione. Pozzecco ha caricato come suo solito i ragazzi al massimo: lo ha fatto soprattutto ad inizio ripresa quando ha voluto scuotere tutti con le proteste vivaci e l’espulsione lampo (due tecnici in rapida successione) in seguito ad un colpo all’arcata sopraccigliare per il suo Michele Vitali.

La Dinamo, da quel momento in poi guidata dal vice Casaleone, ha ripreso energia e pian piano l’inerzia dell’incontro fino al successo, buono per la fiducia. Quanto Sassari volesse il successo lo ha dimostrato mettere in campo i giocatori migliori da parte dello staff biancoblu. Bilan e Pierre i soliti giganti ma tutti hanno portato il classico mattoncino alla causa. Curtis Jerrelssi sta avvicinando al tipo di rendimento immaginato e sperato nel contesto squadra in sede di ingaggio. Spissu è ritornato a fare il solito ragioniere della squadra e le ali Pierre e Evans hanno confermato di essere fondamentali. Da rivedere Dwight Coleby, utile, certo, ma ancora alla ricerca della chimica giusta nei meccanismi di gioco dei sassaresi. Ora la Dinamo può rifiatare complice il calendario della Lega basket che gli assegna il riposo obbligatorio per il campionato dispari.Il lavoro in palestra può accelerare l’inserimento dell’ultimo arrivato.Coleby dovrà per forza di cose a puntino per la seconda parte di stqgione tra Coppa Italia, Champions e Campionato. Ci sarà da lavorare molto anche perché fra poco Sassari può tuffarsi in nel secondo obiettivo di questo 2019/20. Dopo la Supercoppa vinta in avvio ecco la seconda tappa da segnare nel calendario e nella quale i gigantivorrebbero arrivare fino in fondo: la Coppa Italia. Le finals di Pesaro sono alle porte e la Dinamo ha già la certezza di giocare il primo turno contro Brindisi il 14 febbraio. L’anno scorso proprio i pugliesi fermarono la corsa degli isolani in semifinaledopo che Sassari aveva già fatto l’impresa di eliminare Venezia con il jumper sulla sirena di Cooley. La Dinamo questa volta troverà il Brindisi di Vitucci per un’altra sfida che si preannuncia affascinante ed equilibrata anche se nel primo scontro diretto i sassaresi hanno battuto l’Happy casa a domicilio in campionato. Vedremo se Poz ed il suo staff saranno in grado di rendere, se possibile ancora più imprevedibile la Dinamo. Ci sarà da divertirsi e per Sassari e la Sardegna ancora un proscenio meritato con una delle edizioni della Coppa Italia tra le più affascinanti di sempre.

VARIAZIONE ORARIO PROSSIMI INCONTRI. La Legabasket ha disposto la programmazione televisiva della sesta e settima giornata di ritorno della regular season, due anticipi al sabato per i giganti di coach Gianmarco Pozzecco che quindi disputeranno la sfida casalinga contro Cantù sabato 29 febbraio alle ore 20:30 e la gara sul campo della Virtus Roma esattamente sette giorni dopo, sabato 7 marzo, sempre alle ore 20:30. Entrambe le partite saranno trasmesse in diretta su Eurosport 2 e Eurosport Player.

MICHELE DETTORI 

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More