Home Calcio Pro Sesto – Olbia 1-1: una boccata d’ossigeno per i galluresi

Pro Sesto – Olbia 1-1: una boccata d’ossigeno per i galluresi

by Redazione

Al “Breda” di Sesto San Giovanni l’Olbia  strappa il primo punto della stagione, in rimonta sulla Pro Sesto

 

PRO SESTO: Livieri, Gattoni, Pecorini, Palesi (71’ Gianelli), Gualdi, De Respinis, Scapuzzi (79′ Maffei), Ntube, Mutton (79′ Cominetti), Caverzasi, Giubilato. (62’ Franco). A disposizione Del Frate, Maldini, Di Munno, Motta, Parrinello, Marchesi, Spaviero. All. Francesco Parravicini.

OLBIA: Tornaghi, Pisano, Emerson, Altare, Demarcus (65’ Arboleda), Pennington, Giandonato (78’ Lella), Ladinetti, Pitzalis (65’ Doratiotto), Udoh (71’ Cocco), Gagliano. A disposizione Van der Want, La Rosa, Dalla Bernardina, Cadili, Biancu, Marigosu. All. Max Canzi.

Arbitro: Valerio Crezzini di Siena, assistito da Pintaudi di Pesaro e Politi di Lecce. Quarto uomo Colannino di Nola.

Marcatori: 63’ Pecorini, 85’ Pennington

Ammoniti: 9’ Giandonato, 91′ Ntube

Note: 0 pt, 4’ st.

Mister Canzi ha optato per numerosi cambi di formazione, chance per Ladinetti da titolare, in attacco coppia formata da Gagliano e Udoh.

Una prima frazione di gioco scandita da un buon ritmo ma con poche occasioni da goal, l’esperto Emerson si mette in mostra con cross tesi e insidiosi e chiusure difensive importanti.

Nella ripresa l’australiano Pennington e Pitzalis impensieriscono l’estremo difensore Livieri, finalmente al 63′ Pecorini sblocca la situazione per i biacocelesti, su calcio d’angolo.

l’Olbia si impegna abbastanza nel tentare di agguantare il pari con cross interessanti e precisi di Arboleda per Pennington ( senza successo ), fino all’ 85′ , momento in cui su ennesimo cross dell’italo colombiano, l’australiano riesce finalmente ad infilare la palla nel sette alle spalle del portiere avversario.

Un’Olbia apparsa tonica e propositiva con segnali incoraggianti ma pur sempre con ampi margini di miglioramento.

La strada è ancora lunga ma aver smosso la classifica con il primo punto dopo tre KO consecutivi, è una buona base di partenza.

MARCO LOCCI

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More