Home Calcio Olbia, Canzi: “Seminare e raccogliere”

Olbia, Canzi: “Seminare e raccogliere”

by Redazione

Domani si torna in campo. Con fare guardingo e battagliero, l’Olbia ha preparato l’impegno di campionato che la vedrà opporsi al Livorno domani alle ore 15 sul Comunale di via Ungheria.

Una sfida di cartello contro una squadra retrocessa dalla Serie B, come l’Olbia a caccia della prima vittoria stagionale: “Sappiamo che troveremo di fronte una squadra di altissimo livello” premette mister Canzi in conferenza stampa rispondendo alle domande dei cronisti. “Specie – spiega – perché dispone di un organico di giocatori proveniente dalla serie cadetta. Inoltre, avendo vissuto sulla mia pelle, in passato, una situazione del genere, il momento che sta attraversando può costituire un motivo di compattezza ulteriore tra tecnico e giocatori che consente di dare qualcosa in più“.

Insomma, guardia alta e attenzione ai massimi: “Non può che essere così” spiega il tecnico. “Stiamo bene e la squadra si allena nel modo corretto, con la giusta tensione. È stato così dopo il risultato positivo di Sesto, ma anche dopo le tre sconfitte consecutive. Penso che tra le virtù da avere per disputare una stagione importante c’è sicuramente quella di saper vivere i momenti con equilibrio. E i ragazzi lo stanno dimostrando”. Il Livorno si presenterà con lo stesso organico visto nelle prime partite: “È una squadra che dispone di un notevole potenziale offensivo e questo ci deve portare a restare concentrati per non commettere errori“.

L’Olbia brama la conquista dei primi tre punti: “A Sesto abbiamo ottenuto un punto che probabilmente ci sta stretto. Ma è stata la dimostrazione che si sta lavorando nel modo giusto e che, dopo la semina, arriva anche il raccolto“. E nelle zolle di centrocampo si vedrà ancora l’accoppiata Giandonato-Ladinetti? “Dispongo di una rosa completa e posso contare su tanti elementi, sia per variare da una partita all’altra che per cambiare in corsa. Ladinetti ha delle caratteristiche tali che gli consentono di disimpegnarsi ottimamente sia da regista che da mezzala. Ma non dimentichiamo che a giocarsi la maglia ci sono anche ragazzi come Biancu e Lella. Le soluzioni sono tante, tutte di valore e questo non può che essere un bene anche perché all’orizzonte c’è un nuovo trittico di partite in sette giorni“.

Fonte: olbiacalcio.com

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More