Home » La Jasnagora replica alla Cioli dopo le polemiche in seguito alla gara non disputata ieri

La Jasnagora replica alla Cioli dopo le polemiche in seguito alla gara non disputata ieri

by Redazione

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa integrale della Jasnagora

A seguito della nota diffusa ieri dalla Società Cioli Ariccia, la P.G. Jasnagora comunica quanto segue.

A noi non piace parlare degli altri, parliamo di noi.
Del protocollo che seguiamo da ben prima che la divisione ci invitasse ad effettuare tamponi ogni settimana, dei tamponi di livello altissimo, gli stessi che la Regione Sardegna utilizza per i suoi stessi screening, dell’impegno da parte di ogni dirigente, giocatore giocatrice e del medico, a livello di tempo, organizzazione e, perché no, impegno finanziario per vivere un campionato degno delle serie che ci ospitano in maniera dignitosa e sicura, davvero sicura.

A noi non piace parlare degli altri, anche se sappiamo che i millantati tamponi non vengono realmente effettuati, o che al posto della trasferta posta in calendario è stata giocata una partita amichevole, o che si è aspettato alle 48 ore prima della gara per cercare di attivarsi per essere in regola con i tamponi.

Non ci interessa. Al contrario, riteniamo importante precisare con i giocatori, i dirigenti, gli arbitri e chiunque sia stato mobilitato in questo sabato di fine gennaio che non eravamo a conoscenza del fatto che la squadra nostra avversaria non si sarebbe presentata, perché mai ci siamo detti favorevoli al rinvio della gara e anzi, da parte nostra c’è stato il consiglio (scritto, peraltro, come ogni tampone effettuato) di fare l’unica cosa sensata in questo campionato così complicato: affidarsi alla Divisione, per avere non solo un rinvio ufficiale, ma anche appoggio e aiuto nell’intento comune di giocare in Sicurezza, come hanno fatto anche oggi tante altre Società che infatti hanno visto le loro partite rinviate a data da destinarsi.

Siamo in tanti a subire gli effetti della pandemia che ci affligge. È bene che tutti noi continuiamo ad affrontare l’impegnò richiesto con onestà e rispetto verso la Divisione, i giocatori, tra presidenti e dirigenti.

La vittoria a tavolino, se omologata, ci da solamente una certezza: che quest’anno la scelta di perseguire la salute e la sicurezza della Società è stata la strada giusta da percorrere, la strada onesta che ci rispecchia.

Che il dialogo tra persone civili porti ad ottenere civiltà in cambio, questa è una lezione che impareremo la prossima volta. Forse.

Fonte: Ufficio stampa Jasnagora

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More