Home Calcio Impegni casalinghi per le prime tre della classifica

Impegni casalinghi per le prime tre della classifica

by Redazione

La capolista Carbonia impegnata in casa contro il Guspini, mentre giocano tra le mura amiche anche i principali inseguitori, Castiadas e Ossese

La quinta giornata di ritorno del campionato di Eccellenza regionale vede la capolista Carbonia impegnata in casa contro il Guspini. I minerari sembrano avere ritrovato il passo giusto (lo testimoniano i dieci punti conquistati nelle ultime quattro partite) e partono favoriti anche nella gara di domani contro un avversario peraltro da non sottovalutare, visto che naviga in acque non troppo tranquille e che perciò non regalerà nulla. Giocano tra le mura amiche anche i principali inseguitori, Castiadas e Ossese. I sarrabesi ospiteranno il Li Punti Sassari ,formazione in ottima salute e reduce da cinque risultati utili consecutivi. Perciò i sassaresi saranno ostacolo abbastanza insidioso e giocheranno soprattutto con la tranquillità di chi non ha nulla da perdere. La squadra di Cotroneo dal canto suo dopo l’inatteso passo falso di quindici giorni fa sul campo del Guspini, ha ripreso confidenza con i tre punti battendo in maniera convincente prima la Ferrini poi il Bosa fuori casa. Ci sono le condizioni, in virtù anche di un organico decisamente più forte , per proseguire la striscia vincente . Un match molto importante al cospetto di un’altra grande del torneo per una squadra come quella di Cantara, che ha già superato ottimamente diversi esami di maturità e che ha dimostrato di saper dire la sua anche contro squadre decisamente più attrezzate. La Nuorese invece non ha scelta: se vuole continuare a nutrire ambizioni di lottare sino alla fine per vincere il campionato, non ha alternative , deve cercare assolutamente di portare a casa l’intera posta. Il lanciatissimo Atletico Uri giocherà fuori casa contro la Monastir Kosmoto.

La squadra di Massimiliano Paba è letteralmente esplosa in tutto il suo splendore, macina gioco e avversari con una facilità impressionante (sei vittorie consecutive , 28 reti realizzate e solo due subite) e soprattutto si è inserita di prepotenza in zona playoff, ora infatti è quinta a 33 punti e ha messo nel mirino la Nuorese, distante solo tre lunghezze. I campidanesi dal canto loro sono in lotta per evitare i playout e soprattutto in casa sono clienti non semplici, si prevede una partita combattuta, anche se sulla carta gli uresi partono favoriti. Partite molto importanti nelle zone pericolose della classifica spicca in particolare Ghilarza – San Marco. Gli oristanesi sembrano precipitati in un tunnel senza via d’uscita e nemmeno il cambio di allenatore (Massimiliano Pani al posto di Giovannino Mura) ha migliorato la situazione. Ovvio che la strada verso una non semplice risalita debba passare attraverso una vittoria domani. Ma anche l’avversario, per quanto con una classifica migliore, è nelle condizioni di non poter regalare punti. Insomma è una sfida assolutamente impronosticabile. Non piò sbagliare neppure il La Palma Monte Urpinu, i cagliaritani fanalino di coda , ospitano la Ferrini e anche per loro la vittoria sarebbe una medicina molto importante e salutare per continuare a credere nella permanenza nel torneo. Completano il programma le partite Porto Rotondo- Bosa e Arbus – Taloro, anche qui punti molto importanti in chiave salvezza specialmente per galluresi e gavoesi.

STEFANO SERRA

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More