Home Calcio Il Muravera prova a fermare la marcia della corazzata Turris

Il Muravera prova a fermare la marcia della corazzata Turris

by Redazione

Torres e Latte Dolce attese da gare non facili, ma i tre punti in chiave play-off non possono sfuggire alle due squadre sassaresi

L’ottava giornata di ritorno del campionato di serie D girone G, in programma domani, vede la Torres, prima della formazioni sarde, impegnata in trasferta contro la Città di Anagni. I rossoblù non troveranno terreno fertile, i laziali infatti  hanno il morale alle stelle, perché, dopo la  bella vittoria di domenica scorsa sul campo dell’Arzachena, intravvedono la possibilità di avvicinarsi al dodicesimo posto, quello che garantirebbe la salvezza diretta. Dal canto suo l’undici di Mariotti  sta attraversando una fase della stagione non particolarmente brillante, complici i due pareggi consecutivi con Cassino e Portici formazioni sulla carta alla portata, e dove hanno patito in particolare l’assenza del loro elemento di maggiore spessore, l’attaccante argentino Leandro Sartor. L’altra squadra sassarese il Latte Dolce, torna a giocare davanti al proprio pubblico, contro il Ladispoli. La squadra di Udassi sembra essere sulla strada della definitiva ripresa, come ha confermato la confortante prova di sette giorni fa sul campo dell’Aprilia e almeno sulla carta hanno la possibilità di riprendere confidenza con la vittoria ( che manca dal 26 gennaio scorso).

Il Ladispoli terz’ultimo in classifica non sembra essere un avversario particolarmente impegnativo, anche se i biancocelesti non devono commettere l’errore di sottovalutare i laziali che vogliono evitare la retrocessione diretta in Eccellenza, e daranno sicuramente battaglia per portare a casa punti importanti. Difficile impegno per il Muravera che ospita la corazzata Turris, lanciatissima verso il ritorno in serie C, e che all’andata inflisse un pesante 4-0 ai sarrabesi. La capolista  è  ancora imbattuta, ha vinto 17 gare su 24(sette i pareggi conquistati) e con 62 reti realizzate vanta  il miglior attacco del torneo. Numeri impressionanti che fanno capire quanto arduo sarà l’ostacolo. L’undici di Loi dovrà fare la gara perfetta, senza sbagliare praticamente nulla, tanto in difesa, quanto in attacco, se vuol avere possibilità di fermare il gigante campano. Non semplice neppure l’impegno del Lanusei, che sempre in casa se la dovrà vedere col Trastevere, formazione attualmente a pari punti con il Latte Dolce ed in piena lotta per i playoff. Gli ogliastrini nel girone di ritorno stanno facendo cose egregie,  11 punti conquistati in sette partite e la soddisfacente qualità delle prestazioni fornite, in particolare nei derby vinti contro Torres e Arzachena e nel successo casalingo contro il forte Latina. Insomma si può davvero ben sperare nella realizzazione di un’altra impresa importante. Gare da non sbagliare invece per Arzachena e Budoni. Gli smeraldini sono di scena a Tor Sapienza contro la penultima in graduatoria e devono assolutamente riscattarsi non soltanto sotto il profilo dei risultati, visto che hanno perso le ultime due gare con Lanusei e Anagni, ma anche e soprattutto dal punto di vista delle prestazioni davvero sconcertanti, e dove hanno regalato l’impossibile agli avversari. Per il Budoni c’è invece la sfida interna con l’Aprilia, i galluresi da qui in avanti devono cercare di vincere più partite possibili e sperare in qualche scivolone di chi gli sta davanti, se vogliono avere ancora chances di evitare il declassamento diretto in Eccellenza. Domani perciò non ci sono alternative diverse dalla conquista dei tre punti.

STEFANO SERRA

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More