Home Calcio Il Carbonia allunga il passo nei confronti del Castiadas

Il Carbonia allunga il passo nei confronti del Castiadas

by Redazione

I minerari fanno il loro dovere battendo 1-0 la Ferrini Cagliari e profitta del ko casalingo per 2-1  del Castiadas contro l’Atletico Uri

Novità importanti nel campionato di Eccellenza regionale dopo la settima giornata di ritorno.  La capolista  Carbonia battendo la Ferrini ha approfittato dell’inaspettata sconfitta casalinga del Castiadas contro l’Atletico Uri (1-2), e ha allungato il suo vantaggio sui sarrabesi a quattro punti. I minerari sono riusciti ad avere la meglio sui cagliaritani (autori sino a qui di un gran bel campionato ) grazie ad una rete dell’esperto attaccante Alessio Figos,  e a controllare poi bene i tentativi offensivi  della squadra di Sebastiano Pinna. Ora per i biancoblù arrivano due test molto importanti, mercoledì  a Monterotondo nel primo turno della fase nazionale della Coppa Italia di Eccellenza, e domenica prossima , quando affronteranno fuori casa proprio l’Atletico Uri. La squadra di Massimiliano Paba è stata protagonista del risultato più inatteso della giornata , sul campo di una squadra che finora tra le mura amiche aveva perso soltanto con la Nuorese. Gli uresi vogliono a tutti i costi arrivare ai playoff e ieri ne hanno dato una dimostrazione evidente, tra l’altro si sono avvicinati al terzo posto, ora distante solo due punti. Alle spalle delle prime due l’Ossese inizia ad accusare i primi sintomi di cedimento, dopo una stagione condotta quasi sempre tra le primissime posizioni. Gli ossesi infatti , e anche questo è stato un risultato non preventivato , hanno ceduto l’intera posta alla San Marco, una gara dove l’ha spuntata la squadra che alla fine ha sfruttato meglio le opportunità avute per andare in gol (3-2 il risultato finale). Grazie a questi inaspettati tre punti i campidanesi compiono invece  un passo molto importante verso la conquista della salvezza diretta.

Bene anche l’Arbus, che è andato a vincere su un campo non facile come quello della Monastir Kosmoto. L’undici di Marco Piras si è imposto per 2-0 e anche per i minerari la possibilità di arrivare alla permanenza diretta nel massimo torneo dilettantistico isolano aumentano in maniera considerevole. Discorso analogo per il Li Punti Sassari, che ha battuto fuori casa il  Ghilarza (1-0), portandosi al settimo posto in completa solitudine. I sassaresi dopo Ossese e Ferrini, sono da annoverare sicuramente tra le belle realtà di questo torneo. Il Ghilarza invece si inguaia nuovamente e torna al quart’ultimo posto, in piena zona playout. Guspini e Nuorese si dividono la posta, 1-1 l’esito finale,  un risultato che tutto sommato accontenta entrambe, i guspinesi si portano al quint’ultimo posto, mentre i barbaricini mantengono la quarta posizione. Ritrova la strada della vittoria il La Palma Monte Urpinu che di misura ha la meglio sul Bosa. I cagliaritani finora a secco di successi in questi primi due mesi dell’anno, hanno lottato e combattuto dal primo sino all’ultimo minuto, riuscendo poi a trovare il guizzo decisivo con il giovane Valluzzi. L’undici di Graziano Mannu ha ancora possibilità di arrivare  alla salvezza diretta distante ora sei punti, ma per riuscirci deve mettere insieme altre vittorie come quella di ieri. Cade male invece il Porto Rotondo, che perde malamente lo scontro diretto in casa contro il Taloro. I galluresi sono incappati in una giornata non brillante, e i gavoesi hanno avuto buon gioco nell’approfittarne bucando per tre volte la porta avversaria. Per l’undici di Mario Fadda un successo che sa di un’ottima boccata di ossigeno, e che fa ben sperare in vista delle restanti otto partite che restano da giocare. Gli olbiesi invece devono assolutamente svegliarsi se non vogliono correre il rischio di incappare nella retrocessione diretta in Promozione.

STEFANO SERRA 

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More