Home Calcio Carbonia e Castiadas vincono le loro gare e allungano il passo

Carbonia e Castiadas vincono le loro gare e allungano il passo

by Redazione

L’Ossese esce indenne dal campo della Ferrini Cagliari mentre il botto in negativo è quello della Nuorese battuta in casa dalla Kosmoto Monastir

La sesta giornata di ritorno del campionato di Eccellenza regionale non ha fatto registrare particolari sorprese. Il Carbonia e la sua più diretta inseguitrice il Castiadas, hanno rispettato il pronostico, vincendo rispettivamente a Sassari sul Li Punti e a Gavoi col Taloro, e anzi hanno allungato decisamente il passo in classifica, approfittando del rallentamento di Ossese e Nuorese (quest’ultima addirittura sconfitta in casa). Ma andiamo con ordine : a Sassari al cospetto di una squadra che sul suo campo ha spesso fatto belle figure con tutti gli avversari incontrati, i minerari non si sono fatti sorprendere, giocando con lo spirito giusto sin dalle prime battute e imponendo i loro ritmi all’avversario. Ci ha pensato poi Giuseppe Meloni autore di una doppietta, a mettere i sigilli definitivi alla conquista dei tre punti già nei primi 45’, poi nella seconda parte la capolista ha controllato bene i tentativi offensivi dei padroni di casa. Qualche difficoltà in più per il Castiadas, che a Gavoi ha dovuto fronteggiare un avversario che quando gioca davanti al proprio caloroso e passionale pubblico si trasforma e rende la vita complicata a chiunque. L’undici di Cotroneo ha dovuto così impegnarsi più del dovuto, ma alla fine è riuscita a portare a casa l’intera posta. Ora in classifica il divario tra le prime due e le altre tre squadre in zona playoff si è ulteriormente allargato (otto e sette punti sull’Ossese, nove e dieci sulla Nuorese, addirittura dodici e undici sull’Atletico Uri), e se i ritmi continueranno ad essere questi c’è il rischio che gli spareggi promozione non si disputino. A proposito di Ossese, i bianconeri portano a casa un bel pareggio dall’insidiosa trasferta sul campo della Ferrini. 0-0 il risultato finale di una partita giocata bene da entrambe le squadre, decisiva la parata del portiere ossese Carta, che ha neutralizzato un calcio di rigore a Fabio Argiolas nella seconda  frazione. Male invece la Nuorese, che incappa in una inaspettata battuta d’arresto casalinga contro la Monastir Kosmoto, brava a capitalizzare la rete realizzata nei primi minuti di gioco e a neutralizzare le puntate offensive dei barbaricini alla ricerca del pareggio. Una sconfitta che interrompe la serie di due vittorie di fila ottenute prima della sosta, e che probabilmente spegne del tutto le speranze di lottare per la promozione diretta in serie D. Torna alla vittoria l’Atletico Uri contro il La Palma Monte Urpinu.

Gli uresi hanno dovuto lottare sino alla fine per avere la meglio contro un avversario impegnato nella disperata ricerca di punti per lasciare l’ultima posizione. 3-2 il risultato finale per la squadra di Massimiliano Paba che adesso deve sperare in un rallentamento del duo di testa per riuscire ad arrivare all’obiettivo playoff. Si infiamma invece la lotta per la salvezza: il Ghilarza compie sicuramente l’impresa più importante, vincendo sul campo del Bosa e rimettendosi decisamente in corsa per la conquista della salvezza diretta. Gli oristanesi si sono imposti per 2-1 contro una squadra che sul proprio campo ha spesso reso la vita difficile a diverse squadre, e traggono da questo importante risultato grandi stimoli e motivazioni in vista delle prossime sfide. Bene anche la San Marco che fa suo lo scontro diretto col Guspini (2-1 il punteggio finale), salendo in nona posizione e al contrario facendo scivolare i guspinesi in piena zona playout, agganciati tra l’altro dal Ghilarza. La squadra di Bebo Antinori adesso ha  26 punti, e ha le potenzialità per arrivare alla salvezza diretta senza dover aspettare le ultime giornate. Fallisce invece la vittoria il Porto Rotondo, che ad Arbus non va oltre l’1-1 e resta al terz’ultimo posto. Per i galluresi invece ci sarà da lottare e soffrire sino al termine, decisivi saranno gli scontri diretti , a cominciare da quello in programma domenica prossima in casa contro il Taloro.

STEFANO SERRA

 

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More