Home Calcio Atletico Uri-Carbonia match di cartello dell’ottava giornata di ritorno

Atletico Uri-Carbonia match di cartello dell’ottava giornata di ritorno

by Redazione

Castiadas impegnato sul campo del Monastir Kosmoto, i sarrabesi sono desiderosi di riscattare l’inaspettato passo falso casalingo di sette giorni fa proprio con l’Uri

L’ottava giornata di ritorno del campionato di Eccellenza regionale è incentrata sicuramente sul match tra Atletico Uri e Carbonia. Si affrontano due formazioni che stanno decisamente bene, come testimonia il rendimento avuto nelle sette giornate precedenti (18 punti conquistati gli uresi, 19 i minerari). L’undici di Massimiliano Paba vuole poi prendersi la rivincita dopo la sconfitta patita nella finale di Coppa Italia di Eccellenza, e ciò gli dà ulteriori stimoli per cercare di fare l’impresa. Per quanto riguarda i minerari, bisognerà vedere se e come avranno assorbito le fatiche dell’impegno infrasettimanale a Monterotondo, ad ogni modo si preannuncia una gara sicuramente molto intensa e dove non mancheranno le emozioni. II Castiadas sarà invece impegnato sul campo del Monastir Kosmoto, i sarrabesi sono desiderosi di riscattare l’inaspettato passo falso casalingo di sette giorni fa contro l’Atletico Uri. Dovranno però fare attenzione ad una squadra che se è vero che ha perso già tre volte in casa in questo campionato, è altrettanto vero che se imbrocca la giornata giusta è in grado di rendere la vita difficile a qualunque avversario (ne sanno qualcosa lo stesso Atletico Uri e la Nuorese, che ci hanno lasciato le penne).

La terza forza del torneo, l’Ossese, è di scena a Bosa. Gli ossesi ultimamente sembrano in fase calante dopo aver condotto una stagione a ritmi altissimi e se vogliamo inaspettati. Anche il Bosa dal canto suo sembra aver smarrito la continuità sul piano dei risultati, ed ora dovrà stare decisamente più attento a non sbagliare ancora, perché la zona playout è distante solo tre punti. Una sfida insomma dove per entrambe sarà decisamente vietato perdere. La Nuorese torna a giocare davanti al proprio pubblico, avversario il Porto Rotondo. I barbaricini, che ormai hanno perso le speranze di poter lottare per la vittoria finale (undici punti il distacco dal Carbonia, decisamente troppi), devono adesso concentrare le proprie attenzioni sui playoff , pertanto domani non hanno alternative diverse dalla conquista dei tre punti. Il Porto Rotondo è però un avversario tutt’altro che disposto a fare regali, vista la sua delicatissima posizione di classifica, è infatti penultimo e in caso di nuova battuta d’arresto rischia di vedere allontanarsi le dirette rivali nella corsa alla salvezza diretta. La Ferrini ospiterà la San Marco, i cagliaritani sembrano avere ritrovato lo smalto delle giornate migliori e puntano a proseguire nella loro striscia di risultati positivi. Ma anche la San Marco sta bene, l’undici di Bebo Antinori ha messo insieme ben 10 punti nelle ultime quattro partite e ciò gli ha permesso non solo di uscire dalla zona pericolosa della classifica, ma soprattutto di aumentare le possibilità di conservare il posto in Eccellenza senza dover aspettare le ultime giornate. Pronostico insomma alquanto incerto. Taloro- Ghilarza è invece la gara clou per quanto riguarda le parti basse della classifica. I gavoesi domenica scorsa hanno ottenuto una netta e convincente vittoria sul campo della diretta concorrente Porto Rotondo, hanno perciò il morale alle stelle e puntano a ripetersi davanti ai propri calorosi e passionali sostenitori.

Il Ghilarza, che sembrava in fase di rilancio, è ripiombato invece in zona playout dopo la sconfitta casalinga contro il Li Punti Sassari , e dovrà perciò cercare di uscire indenne dal campo dei nuoresi. Proprio il Li Punti punta a rendere ancora più solida la sua attuale settima posizione contro il Guspini. La squadra di Salis ha dimostrato di essersi ambientata molto bene in una realtà nuova e più impegnativa come quella del torneo di Eccellenza, ed è nelle condizioni di togliersi ulteriori soddisfazioni nelle restanti sette partite. Chiude il programma la gara tra Arbus e La Palma Monte Urpinu. A vedere la classifica i padroni di casa sembrano godere dei favori del pronostico , ma i cagliaritani rilanciati dal successo di domenica scorsa ai danni del Bosa, vogliono riprendere  a fare punti anche lontano da casa, dove non vincono addirittura dal 29 settembre scorso (2-0 sul campo della San Marco), per rendere ancora più credibile la possibilità di arrivare alla salvezza diretta.

STEFANO SERRA

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More