Home Calcio 8-3 al Pistoia: il Città di Sestu fa suo il primo scontro diretto salvezza

8-3 al Pistoia: il Città di Sestu fa suo il primo scontro diretto salvezza

by Redazione

I ragazzi di Cocco mettono in atto una grande prova e annichiliscono il quintetto toscano in una sfida di grande importanza per il campionato

Non c’era altro risultato a disposizione al di fuori della vittoria ed il Città di Sestu non ha deluso le aspettative ponendo fine alla serie negativa ed aprendo il trittico di scontri diretti con un largo successo per 8-3 ai danni di un Futsal Pistoia rimasto in partita fino a metà della seconda frazione prima di cadere sotto i colpi degli isolani. I padroni di casa si presentano quasi al completo fatta eccezione per Nardacchione, out per squalifica, e partono col quintetto iniziale formato da Etzi, capitan Rufine, Pinto, Nuninho e la new-entry Fortes, rispondono gli ospiti con Cerri, Evandro, Antonito, Galindo e Vitinho. Le due squadre sanno che la posta in palio è alta e la concentrazione posta soprattutto in fase difensiva fa in modo che le prime battute non offrano spunti interessanti, la prima vera occasione capita sui piedi di Fortes, bravo Cerri ad opporsi, e sarà il preludio all’uno-due firmato da Pinto in 19 secondi: al 4’42” il lusitano concretizza uno schema d’angolo calciando splendidamente al volo una palla scodellata da Rufine, al 5’01” deve solo appoggiare a porta sguarnita l’assist di Nuninho dopo che quest’ultimo si era prodigato in un pressing perfetto.

I toscani, una volta assorbito il doppio colpo, prendono coraggio e reagiscono, ci vuole un monumentale Etzi a sbarrare la strada sul tocco sotto porta di Pagno ma non può nulla quando il classe 1999 riceve dentro l’area e spara a rete dopo l’ottima giocata di Evandro, poco dopo il numero 2 colpisce una traversa dalla distanza. Si aprono gli spazi e le occasioni fioccano, Cerri è chiamato agli straordinari su Cau, Rufine e Soro, decisivo il suo tocco per mandare la palla sul palo, non è da meno il suo collega sulle opportunità capitate a Della Marca e al riposo si va sul 2-1 per i sardi. Nella ripresa i pistoiesi escono bene dagli spogliatoi e dopo 39 secondi agguantano il pareggio grazie alla botta di Galindo, i sestesi non perdono la calma ed al 2’20” si riportano avanti ancora con Pinto, bravo a sterzare per aggirare l’intervento disperato del suo marcatore e infilare sotto le gambe di Cerri dopo aver ricevuto un ottimo invito di Fortes.

Gli ospiti provano a ristabilire l’equilibrio ma Antonito e Galindo non trovano fortuna e, per rimanere in tema, la malasorte si accanisce contro Pagno, costretto ad abbandonare la contesa per una innaturale torsione del ginocchio sinistro e qualunque sia l’entità dell’infortunio si sente il dovere di porgere i migliori auguri per una pronta guarigione. Negli ultimi dieci minuti effettivi la gara prende una piega ben decisa, i rossoblù prima sfiorano la rete con Cau che da pochi passi sbaglia il tocco vincente, poi capitan Rufine da il via allo slalom gigante eludendo anche l’intervento di Cerri per il 4-2 al minuto 11’21”, in questa azione va dato grandissimo merito a Pinto per aver battagliato, e vinto, una dura lotta contro la retroguardia avversaria.

Il Futsal Pistoia prova a rifarsi sotto con un forcing intenso costringendo Etzi a svariati interventi ma nel loro momento di maggior spinta devono ancora inchinarsi alla coppia Rufine – Pinto che ripetono l’azione dell’1-0 e siglano il 5-2 scambiandosi i ruoli, il tecnico Quattrini prova il tutto per tutto schierando Galindo come quinto uomo ma la sua mossa non sortisce effetto ed anzi mette in condizione i campidanesi di allungare sul 7-2 prima con Fortes, possesso strappato e gol a porta sguarnita, e successivamente col tiro d’esterno sinistro di Asquer dopo un grande intervento di Etzi su Vitinho. Visto l’ampio divario, i pistoiesi rinunciano al power-play ma ciò non impedisce loro di accorciare le distanze con il colpo di testa sotto misura di Brunetti al 17’47”, trascorrono 11 secondi e Evandro si fa cacciare per una manata sul volto di Asquer, i locali approfittano della superiorità e firmano l’8-3 ancora con Fortes, intelligente nel beffare il diretto marcatore con un tocco morbido dopo l’uscita di Cerri a contrastare Nuninho, chiudendo in bellezza la pratica e rendendo partecipe anche il giovane Muscas al quale sono stati concessi i primi meritati minuti in Serie A2 a difesa dei pali sestesi.

Per il Città di Sestu sono tre punti di platino che permettono di migliorare la classifica e di tenere a cinque punti di distanza i playout, per i ragazzi di Chicco Cocco si profila un altro scontro salvezza sul campo del fanalino di coda Olimpia Regium, una sfida che, dopo tanto tempo, potrà essere affrontata con tutti gli effettivi a disposizione.

IL TABELLINO
CITTÀ DI SESTU: Etzi, Nuninho, Rufine, Pinto, Fortes, Asquer, Soro, Atzeni, Casu, Cau, Ruzzu, Muscas. All.: Cocco

CS GISINTI PISTOIA: Cerri, Evandro, Galindo, Antonito, Vitinho, Brunetti, Patetta, Rindi, Della Marca, Pagno, Barbensi. All.: Quattrini

MARCATORI: 4’42” p.t. Pinto (S), 5’01” Pinto (S), 9’22” Pagno (P), 0’39” s.t. Galindo (P), 2’20” Pinto (S), 11’31” Rufine (S), 13’59” Rufine (S), 15’47” Fortes (S), 16’02” Asquer (S), 17’47” Brunetti (P), 18’25” Fortes (S)

AMMONITI: Asquer (S), Vitinho (P), Nuninho (S), Antonito (P), Brunetti (P)

ESPULSI: al 17’58” del s.t. Evandro (P)

INTERVALLO: 2-1

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More